Devitalizzazione dei denti

Devitalizzazioni e ridevitalizzazioni, trattamento endodontico risolutivo

Devitalizzazione

Un piccolo intervento per risolvere grandi problemi

Quando è necessario devitalizzare un dente
In generale si interviene con un trattamento endodontico di devitalizzazione quando la polpa del dente è danneggiata o infetta; in pratica:

  • In presenza di carie profonda.
  • A causa di traumi.
  • In presenza di un dente scheggiato o rotto.

Il trattamento endodontico permette di salvare il dente

Lo studio dentistico Protesyca di Ancona si occupa di trattamento endodontico, di interventi per la devitalizzazione dei denti, un intervento che permette di riparare denti compromessi da carie profonde o traumi dentali gravi, che hanno danneggiato irreversibilmente la polpa dentale.

Estendendosi dalla corona del dente (sotto la superficie più dura del dente) fino alla punta delle radici, la polpa dentale contiene i vasi sanguigni, i nervi ed il tessuto connettivo. Quando la polpa del dente si infiamma o si infetta è necessario devitalizzare il dente.

Come funziona l’intervento di devitalizzazione?

Per prima cosa si esegue una radiografia del dente e viene somministrata l’anestesia locale, grazie alla quale l’intervento risulta non doloroso per il paziente.

  1. Si pratica un’apertura sulla corona del dente.
  2. Si rimuove la polpa infiammata, pulendo in profondità il canale radicolare (all’interno della radice).
  3. Si riempie il canale radicolare con un materiale biocompatibile, sigillandolo.
  4. L’apertura viene chiusa con un’otturazione temporanea.
  5. Potrebbe essere necessario collocare un perno all’interno del dente, se risultasse essere troppo fragile per reggere il rivestimento.
  6. Si procede alla ricostruzione del dente che tornerà a “funzionare” come prima dell’infiammazione.

 

 

DOMANDE E RISPOSTE SULLA DEVITALIZZAZIONE DEI DENTI

 

In seguito alla devitalizzazione bisogna fare più attenzione al dente?
Dato che l’intervento prevede due fasi, una di devitalizzazione vera e propria e l’altra di ricostruzione del dente, bisognerà fare attenzione prima della ricostruzione a non masticare con il dente interessato.
Si possono curare tutti i denti con la devitalizzazione?
Nella maggior parte dei casi sì, a meno che i canali radicolari non siano accessibili, il dente presenti una grave frattura, il dente non ha un supporto osseo adeguato, la degenerazione del dente non ne consente la ricostruzione.
La devitalizzazione è un intervento doloroso?
Non è un trattamento particolarmente doloroso, può essere paragonato a una normale otturazione: le procedure di anestesia permette di affrontare l’intervento con una buona dose di serenità.
Quante sedute sono necessarie per devitalizzare un dente?
Nella maggior parte dei casi una o due sedute ambulatoriali sono sufficienti per portare a termine l’intervento presso lo studio dentistico di Ancona.
I denti devitalizzati cadono prima?
Con una corretta devitalizzazione, accompagnata naturalmente da una buona igiene orale e regolari visite dal dentista, il dente devitalizzato può avere la stessa durata degli altri.
Ci sono casi in cui in assenza di dolore è necessario devitalizzare un dente?
Di norma ci si accorge della necessità di devitalizzare un dente quando il dolore è insopportabile, ma possono verificarsi casi in cui la polpa è infetta o infiammata pur non provocando dolore, per esempio in presenza di traumi. In questo caso il dentista saprà riconoscere se è necessaria la devitalizzazione per salvare il dente.